Andrew Sullivan annuncia la chiusura di The Dish e critica l’eccesso di vita digitale
andrew_sullivan_the_dish_cartoon_sshot

E’ arrivato al capolinea tra molti rumor e gossip, quello che molti considerano uno dei  primi e più articolati blog sugli aspetti della vita e dell’economia digitale. Il blog The Dish era stato aperto da Andrew Sullivan 15 anni fa ed era stato ospitato dai più importanti quotidiani USA, come Time, The Atlantic e Daily Beast. Due anni fa Sullivan lo aveva fatto diventare un’impresa editoriale a tutti gli effetti, arrivando a fatturare  fino a un milione di dollari l’anno con 30.000 abbonati paganti e un milione di lettori, numeri che farebbero invidia ai più importanti quotidiani italiani. Sullivan ha però deciso di rinunciare a tutto questo e ha dichiarato di voler chiudere The Dish, iniziando già facendo interrompere il servizio di rinnovo automatico degli abbonamenti.  L’annunciata chiusura è stata accompagnata da Sullivan da critiche aperte al giornalismo digitale, che costringe editori online e creatori di contenuti a lavorare 24 su 24 senza staccare mai, macinando in modo superficiale parole e notizie a getto continuo. Sullivan contesta la superficialità a cui si è costretti dai ritmi, gli spazi e dal flusso continuo delle notizie online, che riempiendo la testa dei lettori, modificherebbero anche le loro abitudini. Recentemente si è persino parlato di modifiche e mutazioni genetiche dovute all’uso costante del web e dei social network, che secondo filosofi e intellettuali come  Nicholas Carr e Jaron Lanier ci farebbero diventare meno intelligenti e più superficiali. Altri  riconducono l’annunciata chiusura di The Dish a problemi di salute di Andrew Sullivan, mentre altri  ancora sottolineano che la chiusura potrebbe essere dettata anche da un’insoddisfazione economica di Sullivan rispetto alle aspettative che aveva riposto nell’impresa, alcuni invece sottolineano che potrebbe trattarsi di una trovata pubblicitaria estrema per avere di nuovo i riflettori puntati su The Dish. Voi cosa ne pensate, manca equilibrio tra la vita online e quella offline e le vostre nuove abitudini digitali vi stanno già strette?

About

Content Curator Social Network addicted mi occupo di comunicazione da sempre. Ho scritto e collaborato con diverse testate cartacee e online. Sono appassionata di innovazione digitale e tecnologia e di come queste tre magiche parole stanno trasformando la nostra vita

One thought on “Andrew Sullivan annuncia la chiusura di The Dish e critica l’eccesso di vita digitale

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: